Valle d’Itria, storia e cucina tipica

Una delle aree più belle e suggestive dell’intera Puglia, la Valle d’Itria si estende tra le province di Taranto, Brindisi e Bari e comprende diversi paesi, tra cui Cisternino, Alberobello, Martina Franca ed Ostuni. Località rinomate a livello nazionale non solo per la bellezza dei loro paesaggi, ma anche per la storia secolare e la cucina tipica, apprezzata dai tanti turisti che affollano i diversi locali e ristoranti Valle d’Itria, come ad esempio la nota Osteria Sant’Anna a Cisternino.

Storia e cucina che in queste località sono inscindibilmente connesse al territorio e che lo rendono uno dei più rinomati e frequentati a livello nazionale. Andiamo a scoprire quindi la valle d’Itria, la storia che si cela nei suoi tanti piccoli borghi e a conoscere anche alcuni piatti o specialità tipiche della sua cucina, tanto apprezzata dai molti visitatori italiani e stranieri.

Un pò di storia

Quest’area presenta diversi siti archeologici di considerevole importanza, ricchi di reperti di varie epoche: da quella antica fino a quella medievale. Un esempio tipico che racchiude tutto questo è la cittadina di Villa Castelli (BR), che in località Pezza Petrosa presenta un sito archeologico dove si possono ammirare i ruderi di una antica necropoli e di un fortino destinato ad uso militare, ambedue di epoca ellenica, databili quindi agli ultimi secoli prima di Cristo. Nei dintorni di tale area inoltre sono state scoperte anche cisterne risalenti all’età medievale.

Tuttavia, una delle aree storicamente più importanti della zona è quella nei pressi di Fasano (BR), dove sorgeva l’antica Egnatia. Questa fu prima un centro importante per la popolazione di origine ellenica dei Messapi, in seguito, con l’espansione della civiltà e dell’impero romano, divenne un vivace porto e snodo commerciale della Roma imperiale. I resti di queste antiche civiltà e culture si possono ammirare nell’odierno sito archeologico di Egnatia, dove, tra l’altro, si trovano i ruderi di un anfiteatro e di una necropoli.

Specialità gastronomiche della Valle

Per coloro che amano gustare la carne, imperdibili sono i celebri Gnumareddi. Questi non sono altro che dei prelibati involtini preparati con interiora di capretto o di agnello, a cui si aggiungono varie spezie e del formaggio, e poi cucinati alla griglia. Questa specialità può essere poi gustata all’interno di un panino o semplicemente servita in un piatto.

Gli amanti dei salumi invece non possono che assaggiare le Bombette, degli involtini preparati con il tipico e saporito capocollo di Martina Franca, a cui vengono aggiunti pepe e formaggio. Tuttavia, nel corso del tempo, sono sorte diverse versioni in cui tali involtini sono ripieni di mozzarella o scamorza o addirittura resi piccanti. Una vera prelibatezza per coloro che apprezzano i salumi.

You must be logged in to post a comment.