Massaggio californiano: il massaggio emozionale

Rispetto a tutte le altre tecniche manipolative insegnate regolarmente in ogni corso di massaggio Bari, Napoli o Torino, il massaggio californiano è quello di più recente postulazione. Il metodo fu elaborato nel 1970 a San Francisco, presso l’istituto Esalen, in un clima new age in cui diverse terapie, dottrine e filosofie andavano sempre più verso la direzione della liberazione del corpo e del raggiungimento di un equilibrio totale tra corpo, mente ed emozioni. Il trattamento fu elaborato inizialmente come supporto alla psicoterapia e alle terapie di gruppo ma prese ben presto piede come disciplina a sé stante.

Negli anni ‘80, il metodo venne postulato ufficialmente ed esportato in tutto il mondo. Esso presenta diversi punti di convergenza con il massaggio classico svedese come l’utilizzo di movimenti eseguiti con lentezza e dall’intensità che varia dallo sfioramento armonico alla pressione decisa e connettivale.

La tecnica

La tecnica del massaggio californiano, considerato il più sensuale al mondo, prevede che il ricevente sia disposto su un lettino completamente nudo o, al più, in biancheria. Colui che riceve il massaggio si pone inizialmente disteso a pancia in giù, quindi in posizione supina per la seconda fase del trattamento. L’intera sessione dura una o due ore.

Il massaggio prevede la creazione di un legame empatico tra massaggiatore e assistito: inizialmente, i massaggi sono lenti e morbidi, eseguiti con i palmi di entrambe le mani. Man mano che la cadenza del respiro del ricevente rallenta, l’esecutore applica dell’olio aromatico sulla schiena, scorrendo con maggior decisione verso la nuca e il collo e verso le gambe.

Per la fase successiva, il ricevente si pone supino. Durante il trattamento, è fondamentale che il ricevente riesca a lasciarsi andare e che non si senta a disagio, in modo che riesca a concentrarsi sulle proprie emozioni e percezioni del momento, riscoprendo i meccanismi di liberazione del corpo e di raggiungimento di un equilibrio totale tra mente, corpo ed emozioni.

I benefici

Il massaggio californiano, a differenze di quelli tradizionali delle scuole asiatiche e di quello svedese, è orientato prettamente al raggiungimento di uno stato di armonia e serenità e si pone come obiettivo focale quello del totale rilassamento e dell’acquisizione di uno stato di totale appagamento psico-fisico ed emotivo. Si tratta di un trattamento consigliato a coloro che necessitano di scaricare lo stress della quotidianità ed è una disciplina ideale da praticare con il proprio partner per coltivare o recuperare passione e intesa.

You must be logged in to post a comment.