Come è cambiata la figura del social media manager?

Anche se la figura del social media manager è di nuova generazione, il suo mutamento negli ultimi periodi è stato interessante, perché grazie ai tanti canali oggi a disposizione e ai metodi di marketing web sempre più raffinati, anche questa figura così delicata ha subito delle variazioni non da poco nel suo assetto professionale.

Si tratta principalmente di un invito a conoscere, testare e quindi valutare le infinite possibilità che sono offerte dai canali social tradizionali, come Facebook, Twitter o LinkedIn, e di conoscere in modo profondo i canali più ‘giovani’ che si sono affacciati di recente nell’universo web contando estimatori in ogni parte del globo.

Non si tratta solamente di sapere che certi canali esistono, ma di attuare studi e ricerche continui per valutare la loro bontà in termini di impiego e di risultati economici che possono regalare alle aziende che li utilizzano. Casi come YouTube, ma anche come Vimeo, hanno dimostrato in breve tempo l’importanza di possedere canali video professionali e ben gestiti, che sanno attirare bacini di utenti molto ampi e quindi aumentare la visibilità dell’azienda in tutto il mondo.

Il social media manager è quindi una figura che possiede delle responsabilità molto elevate, pari al suo grado di preparazione nel settore. Alcune agenzie, come la digital pr Milano di Alessia Bianchi, hanno avuto fin da subito l’intuizione giusta, valutando questa figura e introducendola negli uffici per affidarle tutti i rapporti con i principali clienti.

Il risultato si è potuto leggere in una gestione completa e professionale dei canali social, la quale ha portato infinito beneficio in termini di visibilità e dato vita a strategie inimmaginabili fino a qualche anno fa, basate sullo studio e sui test eseguiti nelle diverse piattaforme social.

Molto più di un lavoro quindi, ma una professione in continuo mutamento, che alla professionalità di sempre chiede di affiancare una preparazione costante, frutto di studi, di ricerche e della partecipazione a corsi e seminari ben precisi. Il risultato non può che essere una gestione vincente dell’apparato social aziendale, con una costruzione della web reputation migliore e risultati economici tangibili da parte delle aziende che decidono di fare questa scelta così importante e lungimirante per il loro futuro.

You must be logged in to post a comment.